lunedì 25 maggio 2009

Come to daddy

Philippe Mayaux

Ogni riferimento a fatti, persone, episodi, circostanze è assolutamente voluto.

35 commenti:

  1. Direi che certe notizie sono più inquietanti di quest'immagine. ;)

    RispondiElimina
  2. e per questo lascio ancora che si commentino da sole ...
    Mi limito a lanciare "suggestioni" artistiche ;)

    RispondiElimina
  3. Azz, mi si aggrovigliano le budella. :)

    RispondiElimina
  4. Probabilmente l'artista aveva in mente altro quando ha dipinto il quadro, ma mai come in questo caso è vero che l'opera compiuta si stacca dal suo autore per divenire universale ;)

    RispondiElimina
  5. PS: consiglio di guardare l'immagine da lontano, cambia colore e lascia scoprire tutta la bellezza di papi.
    Per quanto possa rendere una foto fatta col cellulare...

    RispondiElimina
  6. Scusa Efesto, il caldo deve avermi creato danni irreversibili al cervello: vuoi dire che assimili questa immagine grandguignolesca al Berlusca??
    Io lo paragonerei ad un clown.

    RispondiElimina
  7. Chi, Berluska? Lui un clown?
    A parte che spesso i clown sono protagonisti di "film de paura", come li chiamava il grandissimo regista Rocco Smitherson, perchè non sai mai che si nasconde sotto la maschera.
    Quanto ai danni irreversibili, sono giorni che ormai agonizzo ;)

    RispondiElimina
  8. medita partenze25 maggio 2009 21:57

    "il caso noemi"
    questa immagine è terribilmente più drammatica delle budella guardanti :))

    RispondiElimina
  9. L'espressione "budella guardanti" giuro che ma la rivendo! Non so come, ma troverò un modo :)))

    RispondiElimina
  10. vien' a papà tuo.
    marò.

    RispondiElimina
  11. Conosco la verità sul caso, tutta la faccenda è legata al voler fare fuori il premier, anche tramite i servizi segreti, parola di Fede. :)

    RispondiElimina
  12. Insomma, all'inizio non c'ho capito niente. Diciamo pure che mi rifiutavo di capire il tuo riferimento, non ci potevo credere. Ho di te un'altissima considerazione che non sei riuscita ad intaccare nonostante questa caduta. Lo schifo fattelo venire da questa campagna stampa indecente

    RispondiElimina
  13. Ma 'sto luciano, berlusconiano (mi è venuta anche la rima...) dove l'hai pescato?
    Ciao

    RispondiElimina
  14. Credo che ci siano alcune cose di questa storia davvero vergognose ed indecenti anche a livello pubblico: la presunta età minorenne della ragazza per es ed il fatto che le promettesse carriera. Tolto questo, credo che il popolo italiano si sarebbe dovuto indignare di più per il Lodo Alfano ma mi rendo conto che in quel caso non c'erano da ammirare le curve della Noemi bensì gli alberi ed i rami di leggi serie spazzati via, tagliati ed abbattuti senza pietà.

    Non voglio essere frainteso, tutta questa storia é indicente ma se non ci sono fattispecie di reato configurabili (ossia se il Cav che ha oramai 70 anni se non erro si é portato a letto con lei conseziente una di 18) sono fatti suoi, e politicamente a me interessa relativamente. Nel momento in cui invece i suoi fatti personali hanno rilevanza politica perché le promette cose che non dovrebbe promettere (lavoro in televisione o in politica) allora il discorso cambia.

    Resta il giudizio morale che ognuno può dare; resta il fatto che come personaggio pubblico dovrebbe essere d'esempio (sì, ma volete chiedere proprio a lui d'essere un esempio positivo per gli altri???) mentre sta dimostrando per esempio di avere una considerazione nulla delle donne e di molti altri esseri umani in generale. E questo ha rilevanza politica e come tale va valutato.

    Detto questo, vorrei ricordare che erano in due e la Noemi pare non ci abbia pensato due volte credo ad accettare certe attenzioni (anche non sessuali visto che non mi sembra provato nulla di tutto questo) visti i vantaggi che ne poteva ricavare. E questo mi amareggia perché poi scatta l'idea che tutte le donne e le ragazze giovani si comporterebbero allo stesso modo per fare carriera. Cosa che non é vera per fortuna per tantissime donne.

    Insomma, in conclusione, sono molto perplesso nel vedere il popolo italiano scaldarsi su questa cosa invec e che su altri scandali diversi, meno coloriti, ma molto più drammatici per la nostra vita pubblica.

    RispondiElimina
  15. e allora? quello che conta è la bellezza interiore, mi stupisco che una sognatrice come te si fermi davanti alle apparenze, un abbraccio bavoso e appiccicaticcio

    RispondiElimina
  16. Brava, adoro i riferimenti voluti...;-)

    RispondiElimina
  17. Ho notato che tutti i sostenitori di una certa parte politica si postano sempre con link anonimi senza riferimenti ai propri blog o profili... coincidenza???

    RispondiElimina
  18. Per Paolo Borrello.
    Se questo è il tuo modo comune di rivolgerti alle persone che non conosci, ti prego di saltare i miei comenti e di evitare riferimenti al mio nome. Non credo ti riguardi dove io sia stato pescato, sappi che mi onoro di non venire dal tuo stesso stagno.

    RispondiElimina
  19. ullallà, qua la situazione si riscalda. efestì hai creato un macello!
    BRAVA.

    cmq, quell'immagine mi fa un po' schifo. ogni riferimento non è assolutamente casuale.
    ciaoooooooooo.

    RispondiElimina
  20. Cuncè, non ti spaventare, noi stiamo tranquille, siamo troppo vecchie ;)

    Hai ragione Gians, aleggia il Grande Complotto Universale!

    RispondiElimina
  21. LUCIANO:
    passi l'attacco che hai fatto a me, provoco e quindi accetto le critiche. Quello che non mi piace è il modo con cui hai risposto a Paolo. Non puoi venire a casa mia ad insultare i miei amici. Mi auguro che non si ripeta più.

    RispondiElimina
  22. PAOLO, mi scuso per la risposta di Luciano :(
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Caro Daniele, secondo me il caso Mills, il lodo Alfano, gli attacchi alla magistratura, le bugie sulla ragazza, le intimidazioni alla stampa stanno ormai tutte sullo stesso piano perchè denotano la stessa deriva di onnipotenza.
    Quanto al fatto in se, risulterebbe che la frequentazione del premier con la ragazza risalga a prima della sua festa di compleanno, e quindi quando era minorenne. Forse è reato, forse no, ma di certo è moralmente riprovevole. Non dimentichiamoci che il Berluska era sposato al momento. Non ci sono mica andata io al family day ad osannare i valori della famiglia.
    Quanto all'esempio, vorrei fare un approfondimento sociologico - e quindi non politico - sui valori che il berlusconismo ha introdotto in Italia. Purtroppo non ne ho la competenza tecnica e quindi mi devo astenere. Ma certo non posso non essere d'accordo con te sul fatto che ci sia una pessima considerazione della donna e in generale di coloro che non hanno successo. Che sia lecito trovare le scorciatoie per raggiungere l'obiettivo, qualsiasi esse siano.
    E non vorrei che passasse anche il principio che bisognerebbe essere addirittura orgogliosi se il sovrano onora le nostre ragazze di attenzioni. Il prossimo passo potrebbe essere la reintroduzione dello "jus prime nocti"

    RispondiElimina
  24. Imp bello, ricambio viscidamente :)

    Grazie Fly ;)))

    Okkio, in questo caso non c'era alcuna intenzione di essere anonimi. Luciano è linkato su questo blog. Lo trovi nell'elenco blog personali.
    Ciao :)

    RispondiElimina
  25. Esco, e chi se l'aspettava :))))))

    RispondiElimina
  26. lucianopaolini27 maggio 2009 22:25

    No, un momento, tu puoi prendere le difese di chi vuoi, non è questo il mio problema, puoi scusarti e fare ammende a tuo piacimento, specialmente in questo spazio che giustamente chiami casa tua, ma vorrei farti notare che l'insultato sono io. Mi sono solo limitato a rispondere nell'uico modo possibile a chi ti chiedeva dove mi hai "pescato". Io non sono una trota, ne un merluzzo, ne un'anguilla, ho ancora dignità di essere umano ancorché pensante in maniera diversa dalla magior parte dei frequentatori. Se questo ti imbarazza, puoi dirmelo tranquillamente e toglierò il disturbo, ma farmi passare per maleducato che insulta i presenti non lo permetto neanche a te che sei persona che stimo. Anzi, ti nvito a richiamare qualche tuo ospite alle regole del rispetto.

    RispondiElimina
  27. Personalmente trovo il post BELLISSIMO, sottile e attuale!
    Bacione

    RispondiElimina
  28. Il tuo pensiero ha trovato un'ottima raffigurazione..
    Benritrovata :-)
    Ciao
    Julia

    RispondiElimina
  29. Se non fosse per il lifting facciale sarebbero perfettamente identici.

    -Ombra-

    RispondiElimina
  30. Posso?
    Ho letto i commenti con attenzione.
    Oramai ci conosciamo tutti, qui.
    Luciano è veemente nei toni, a volte, ma è un'ottima persona, e questo lo sai anche tu, Efesto.
    Semmai è stato il signor Borrello, se permetti, ad attaccarlo senza conoscerlo.
    Credo che, nonostante tutto, in Italia ci sia ancora il diritto di essere berlusconiani, se lo si vuole. Oppure no.
    Se siamo ai linciaggi morali allora sì che la cosa diventa pericolosissima. E questo lo dico anche a Daniele e al suo interminabile proclama.
    Scusami, Efesto, sai che non ho l'abitudine di intervenire a gamba tesa, ma se parliamo di rispetto dobbiamo rispettarci tutti.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  31. oggi è domenica.
    una domenica speciale.
    ed anche il rispetto di cui parla la cara bisla (alla quale mi associo) nasce da questo "soffio" che la chiesa festeggia oggi...
    buona domenica a tutti ed un bacione alla padrona di casa.

    RispondiElimina
  32. ho letto con attenzione,l'immagine rende l'idea,tu sei splendida...un abbraccio

    RispondiElimina
  33. Escopoco, sarai mica tu la pedina scelta dal Signore per convertirmi?
    :-)

    RispondiElimina
  34. Scusa Efe, non avevo associato... Cmq il discorso non vale per Luciano (di cui non condivido le idee ma è il bello della democrazia:)) ma vale per tanti altri... Buon voto a tutti!

    RispondiElimina