mercoledì 21 ottobre 2009

De la guerre civile


Alcuni giorni fà, in un vagone della metropolitana di Parigi, ho letto questi versi:

Les amis de mes amis sont mes amis

Les amis de mes ennemis sont mes ennemis

Les ennemis de mes amis sont mes ennemis

Les ennemis de mes ennemis sont mes amis

(Je n’aimerais pas avoir à vous le répéter)
Extrait du texte « De la guerre civile » de Jean-Michel Espitallier



15 commenti:

  1. medita partenze21 ottobre 2009 21:24

    beati loro che ancora riescono a distinguere tra amici e nemici, qui - almeno politicamente - è sempre più difficile...
    (allora sei stata in francia eh? giramondo!)
    ;))

    RispondiElimina
  2. Non ti nego che dopo riflessioni più nobili sull'amicizia non ho poturo non pensare alle primarie del PD.
    (come diceva qualcuno: anima vagula blandula ....)
    ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Efesto. C'è anche chi ha scritto:
    Tutti vogliono avere un amico, nessuno si occupa d'essere un amico.

    Vedo che hai un legame con Parigi.. Vorrei tanto tornarci. Ho letto proprio ieri un libro sul museo d'Orsay, purtroppo non l'ho visto.
    :-)
    Julia

    RispondiElimina
  4. Esiste ancora una zona neutra? insomma schierarsi è una delle cose che evito per carattere. ;)

    RispondiElimina
  5. medita partenze21 ottobre 2009 22:35

    eheheh, la battuta è d'obbligo: con la situazione che c'è, anche le primarie sono secondarie... la cosa da costruire è una classe dirigente nuova ma non nuovista :)

    RispondiElimina
  6. Stai per chiedere la cittadinanza francese? :-)
    Belle quelle parole, ma io mi rendo conto, mestamente, che non ho amici nè nemici. Sono solo più o meno simpatica. Magari meno. :-)

    RispondiElimina
  7. Sei andata ancora una volta a Parigi!
    In missione o per turismo?
    Comincio a non sopportarti più...
    Ciao a presto.

    RispondiElimina
  8. Finalmente qualcuno con le idee chiare :D Hai provato a mandare una mail alla segreteria del PD?!? Sarebbe un'opera di bene...
    Per quanto mi rguarda: della mia vita ricordo solo gli amici. Se ho mai avuto dei nemici hanno già avuto quel che si meritavano: non li ricordo nemmeno più.
    Bisou!

    RispondiElimina
  9. Non fa una grinza questo detto.

    GIANS, esiste una via intermedia: sono quelli che non conosci e che quindi sono per ciascuno di noi, salvo sorpres, un'area neutrale :-)))

    RispondiElimina
  10. Bellissimo.
    Parigi, o mia cara!

    RispondiElimina
  11. Buon weekend Efesto
    Julia

    RispondiElimina
  12. ciao e buon fine settimana ^_^

    RispondiElimina
  13. sei invitata da me, corri. o meglio, vola.

    RispondiElimina